Montù Beccaria Comune in Oltrepò Pavese

Home  >>  Montù Beccaria Comune in Oltrepò Pavese

Domenica 9 giugno 2019, a Montù Beccaria, andrà in scena la terza edizione di BeviAMOntù.
La giornata avrà come attori principali i produttori vinicoli, gli agriturismi e i ristoranti del paese. L’offerta gastronomica delle sfiziose proposte locali sarà integrata da eccellenze alimentari di varia provenienza, per soddisfare tutti i palati. Per alternare i momenti conviviali, i visitatori potranno percorrere le vie del caratteristico centro storico, dove, tra scorci di panorami del nostro bellissimo Oltrepò, troveranno bancarelle di pregiate tipicità alimentari. Il divertimento non mancherà nemmeno per i più piccoli: in un’area a loro dedicata, saranno organizzati i “giochi di un tempo”, per volare con la fantasia in un passato non proprio lontano e, tra un gioco e l’altro, potranno ricaricare le energie con gustosi dolcetti! Alle ore 18:45, sarà la musica ad accompagnare verso le degustazioni e i banchetti di fine giornata con un CONCERTO POP, FUNKY E JAZZ nel cortile dello storico Castello eseguito dall’Orchestra di fiati Montuese.

Montù Beccaria (Muntü in dialetto oltrepadano) conta 1.642 abitanti dislocati in diverse frazioni e si trova nella prima fascia collinare dell’Oltrepò Pavese, in Valle Versa.

Montù appare, come Monte Acuto, nel diploma con cui Federico I concesse la maggior parte dell’Oltrepò alla città di Pavia. Montù era dotato di un castello, che fu distrutto nel 1216 dai Piacentini in lotta con i Pavesi, ma che fu poi ricostruito ed oggi sede di un’impresa agricola. Verso la fine dello stesso secolo divenne dominio dei Beccaria, anzi una delle loro principali piazze strategiche. Nel 1591 questo ramo della casata si estinse con il conte Aureliano; egli lasciò in eredità il castello ai padri Barnabiti, che per lungo tempo furono i maggiori proprietari terrieri del comune. Il feudo invece fu incamerato, e venduto nel 1609 ai Salimbene, da cui passò ai Bellone (1665) e nel secolo successivo (1786) ai Martini, che lo tennero fino all’abolizione del feudalesimo nel 1797.

Montù Beccaria è il classico comune oltrepadano che fonda la sua ricchezza sull’economia vitivinicola; in questi vigneti vengono raccolto diverse tipologie di uve che poi danno origine a spumanti e vini di grande qualità. Questa “economia enogastronomica” influenza anche la mondanità di Montù Beccaria; diverse sono le iniziative che si susseguono durante l’anno, ma quelle più importanti sono BeviAMOntù che si svolge nel mese di giugno e l’Agosto Monteuese che si svolge alla fine di agosto. A Montù Beccaria, benchè si parli di un piccolo comune è presente anche un teatro, il Teatro Dardano, che ospita spettacoli ed incontri per la comunità montuese e merita una vista la Chiesa Parrocchiale di San Michele, posta nel centro del paese.